Skip to content


Piazza Fontana

Domenica 10 Aprile

Alle 19 – Aperitivo
Alle 21 – Iniziativa

con Francesco Barilli – Co-Autore

Quella strage, quelle trame antidemocratiche, imposero alla democrazia italiana una prova da superare: saper guardare dentro a se stessa e guarire dal suo male o accettare di conviverci e farsene consumare. Quella prova la democrazia italiana non ha saputo superarla: c’è un debito di verità e giustizia da assolvere, ma la Repubblica non è mai riuscita a saldarlo.
dalla prefazione di Aldo Giannuli


Milano, 12 dicembre 1969. A metà pomeriggio la Banca Nazionale dell’Agricoltura in Piazza Fontana è ancora affollata per le contrattazioni del mercato agricolo e del bestiame, che per tradizione si tengono di venerdì. Alle 16 e 37, nel salone principale dell’edificio, esplode una bomba collocata per provocare il più alto numero di vittime: al piano terra, sotto il tavolo che si trova al centro della stanza, di fronte agli sportelli. Il bilancio finale è di 17 morti e decine di feriti.

L’esplosione segna l’inizio della strategia della tensione, in un filo ininterrotto di personalità della destra neofascista, dei servizi segreti, apparati dello stato che diventano protagonisti di alcune delle pagine più cupe e drammatiche della nostra storia recente. Personaggi che ancora oggi si affabulano dagli schermi televisivi “richiamando all’ordine” e incitando all’allarme sicurezza. Personalità che a tutt’oggi non sono mai state ricondotte alle proprie responsabilità: dei giorni scorsi l’assoluzione degli assassini responsabili della strage di Piazza della Loggia a Brescia del ’74.

Un appuntamento a Dans la Rue per parlarne con Francesco Barilli, sceneggiatore del fumetto Piazza Fontana. Per non dimenticare. Per costruire una memoria collettiva che a quei fatti guardi dalla prospettiva giusta.

Francesco “Baro” Barilli si occupa di informazione alternativa, con pubblicazioni per ecomancina, Fumetti di Carta, Liberazione e curando il sito di reti-invisibili. Per la BeccoGiallo, oltre aver sceneggiato il fumetto “Piazza Fontana“, ha collaborato per gli editoriali di “Ilaria Alpi, il prezzo della verità”, ”Dossier Genova G8”, ”Il delitto Pasolini”, ”Peppino Impastato, un giullare contro la mafia“. Prolifica anche la produzione di racconti e le collaborazioni nell’editoria: suo il racconto “La Rossa Primavera“, così come il volume uscito per ManifestoLibri, “La piuma e la montagna“, scritto assieme a Sergio Sinigaglia. Collabora poi al volume “Fausto e Iaio Trent’anni dopo“, edito da Costa e Nolan e alla pubblicazione di “Scuola Diaz: vergogna di stato“, uscito per le Edizioni Alegre.

Posted in Appuntamenti, Presentazione.

Tagged with , , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.